Vita ad Vicum – Una Notte al Museo

  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-01
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-02
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-03
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-04
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-05
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-06
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-07
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-08
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-09
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-10
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-11
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-12
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-13
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-14
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-15
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-16
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-17
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-18
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-19
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-20
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-21
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-22
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-23
  • Museo-Terme-Gruppo-Storico-Romano-24

Una notte al museo – Vita ad vicum.
In collaborazione con il Dipartimento di Scienze Storiche, filosofico-sociali, dei beni culturali e del territorio dell’Università di Roma “Tor Vergata”, il Gruppo Storico Romano presso il Museo delle Terme di Diocleziano, in occasione della manifestazione “Una Notte al Museo” promossa dal Ministeri dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, ha realizzato l’evento Vita ad Vicum.
La manifestazione, svoltasi sabato 25 gennaio scorso, ha offerto ai visitatori un viaggio nell’antica Roma riproponendo il rituale del funerale.

L’evento rievocativo si è svolto in tre fasi principali.
La morte e preparazione della salma di un nobile romano, in questo quadro sono state interessate più figure, dal deceduto ai familiari alle prefiche. Gli unguenti usati per la pulizia del defunto hanno inondato la sala di profumi, rendendo molto realistica la scena funebre. Il quadro di grande suggestione accoglieva i visitatori nella sala XI, sempre nella stessa sala sono state rappresentate le danze ed i combattimenti gladiatori tipici dei funerali di personaggi illustri. Nella sala successiva invece un banchetto funebre accoglieva i visitatori mostrando le usanze dell’epoca.
Il banchetto era importante, tanto quanto lo era il defunto e vi partecipavano tutte le persone presenti alla processione. Svolgendosi fuori dalla tomba, parte del cibo veniva posto all’interno della stessa. È stato anche mostrato come veniva posta nel tabernacolo la maschera funeraria del defunto che, in un primo momento, erano in cera o gesso, mentre furono poi sostituite da maschere in marmo.

Nelle altre sale del museo sono stati allestiti degli angoli a fine didattico che illustravano gli alimenti, la medicina, le danze ed altre figure dell’impero romano.
La suggestione delle scene e la bellezza delle sale, unite in un perfetto connubio, sono state d’impatto per i visitatori.

Non meno suggestivi i legionari che all’ingresso del museo, presso i giardini tra statue e steli funebri, accoglievano i visitatori del museo.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *