MASCHERA E MAZZA DEL CARONTE

069 MASCHERA e MAZZA del CARONTE

 

Il “caronte” era lo schiavo incaricato di accertarsi della morte del gladiatore sconfitto, non graziato, dandogli il colpo finale, nel caso fosse ancora in vita. Per questo utilizzava una mazza ed aveva il volto coperto da una maschera, rappresentante appunto Caronte (il nocchiero mitologico  che traghettava le anime dei morti dall’ una all’ altra riva del fiume Acheronte, nel regno degli Inferi). Dopo aver assolto a questo compito, portava via dall’ arena il cadavere, trascinandolo o su di un carro o su una barella, attraverso la porta libitinensis e lo deponeva nello spoliarium, l’ obitorio dell’ anfiteatro, dove venivano tolti gli abiti e le armature al gladiatore morto.