1. LORICA SEGMENTATA

  2. 001 LORICA SEGMENTATA

La lorica, armatura in uso presso i soldati romani per proteggere il petto e l’ addome, fu di vari tipi: di cuoio grezzo, o “squamata” o di un una fitta rete di anelli metallici (Hamata). Ma la corazza più famosa è la cosiddetta lorica segmentata (nome creato dagli studiosi), entrata in uso nel I sec. d.C., molto probabilmente intorno al 43 quando l’ imperatore Claudio avviò la sua campagna per la conquista della Britannia.

Era costituita da lame semicircolari di ferro (segmenti) tenute insieme da strisce di cuoio interne, fissate con rivetti.

Completavano   la    corazza  due spallacci a lame articolate, più altre lame a protezione del collo e della gola. Allacciata preventivamente sulla schiena si indossava come una giacca. I segmenti metallici si sovrapponevano marginalmente l’ uno con l’ altro così da lasciare un’ ampia libertà di movimento.

Non sappiano con precisione come nacque il progetto di questa armatura, ma tra gli studiosi si è fatta una ipotesi molto verosimile, cioè che essa sia stata presa dai gladiatori. Infatti bisogna sapere che gli spettacoli dei gladiatori non servivano soltanto a far divertire il popolo Romano, ma anche a sperimentare nuovi prototipi di armi e di equipaggiamenti da guerra.

L’episodio che fa pensare a questo fu la rivolta di gladiatori avvenuta nel 21 d.C. , dove dei gladiatori corazzati con appunto la lorica segmentata si batterono contro un gruppo di legionari, che per vincere, dovettero usare, anziché il gladio, dei picconi per poter sfondare le potenti armature dei ribelli.

Questa armatura era nettamente superiore a tutte quelle esistenti a quel tempo, e questa sua superiorità era data dal modo di costruzione. Infatti venivano usati dei materiali molto malleabili, che permettevano così l’assorbimento dei colpi e la distribuzione di essi su tutta l’armatura e non sul corpo del soldato. Altra caratteristica della lorica segmentata, era quella di chiudersi tipo una fisarmonica, quando non era indossata dai soldati, in modo tale da occupare meno spazio. La lorica segmentata era meno vulnerabile e meno pesante di quella in maglie di ferro (Hamata), usata precedentemente.

Unica pecca stava nel fatto che le giunture facendo contatto con i segmenti si indebolivano e potevano rendere più vulnerabile l’armatura. Per ovviare al problema era necessaria una accurata manutenzione di essa.

La lorica segmentata è restata la principale protezione utilizzata dai legionari romani fino alla metà del III sec. d.C.