LA FUCINA DELLE MUSE

 

LA FUCINA DELLE MUSE

Presenta

HISTORIART

13 Gennaio 2018

Ore 15.30

Via del Carroccio, 14

Accademia Praeneste

Roma

 

Si svolgerà il 13 Gennaio p.v. nella prestigiosa sala dell’Accademia Praeneste, la tavola rotonda di presentazione dell’Associazione La Fucina delle Muse.

Nata da un’idea didattica della Dr. ssa Barbara Gottardi e della Prof. ssa Fiorella Galliani, La Fucina delle Muse si propone di esternare ai ragazzi delle scuole di Roma passione per la storia, la musica, l’arte ed il teatro attraverso il progetto Historiart,rispondendo alla sempre più crescente richiesta di far conoscere la grandezza storica e culturale della città in cui viviamo, Roma, da sempre bacino di immensa cultura.

Lfondatrici dell’Associazione hanno infatti deciso di coinvolgere le scuole romane, nella realizzazione di un percorso di approfondimento presso i loro stessi istituti. All’inizio di ogni anno scolastico verrà scelto un periodo storico di riferimento (dalla Roma antica a quella contemporanea) e verrà costruito un percorso didattico, nel quale La Fucina delle Muse si inoltrerà insieme agli studenti che desiderino aderire al progetto Historiart.

Tale progetto tuttavia, non è ascrivibile in via esclusiva solo alle scuole, ma adattabile anche ad Accademie, Circoli, Fondazioni e tutti gli enti che gravitano intorno al prestigioso mondo della cultura e della musica e che vogliono approfondire o arricchire la propria offerta didattica.

I professionisti de La Fucina delle Muse sono in grado di offrire strumenti di studio ed esplorazione diversificatiche diventano un interessante integrazione ai programmi ministeriali ed alle attività extrascolastiche previste di norma nella maggior parte degli istituti con approfondimenti di antropologia, etnomusicologia ed integrazione sociale.

Il preziosissimo aiuto dell’Associazione Gruppo Storico Romanooffrirà un potenziale fondamentale per l’esposizione di oggetti mediante la dettagliata spiegazione delle manifatture degli stessi e dei relativi usi.

Su richiesta, La Fucina delle Muse costruirà insieme ai docenti un breve copione per permettere agli studenti di portare in scena i risultati raggiunti con uno spettacolo fatto di musica, testi, costumi e scenografie adeguate al tema scelto ad inizio percorso.

Il coinvolgimento attivo, nei diversi stepdegli studenti sarà quindi un elemento fondamentale del progetto – spiega la Prof. ssaFiorella Galliani, vice presidente della Associazione La Fucina delle Muse – una tale articolazione del lavoro aiuteràl’interazione e la socializzazione degli alunni a vari livelli d’apprendimento e, tramite il divertimento e la responsabilizzazione, infonderà la curiosità della ricerca.

Solo rendendo l’alunno parte attiva di un tale percorso come protagonista – prosegue la Dr. ssa Barbara Gottardi, Presidente dell’Associazione  riteniamo che esso possa superare paure etimidezze in maniera ludicaesercitare la memoria, stimolare leproprie capacità cognitive, così da poter apprendere, socializzare e, in ultimo, ma non ultimo in ordine d’importanza, incuriosirsi verso ciò che ancora non conosce.

Alla tavola rotonda saranno presenti ed interverranno importanti nomi del mondo della cultura, della musica e dell’arte. La conferenza sarà infatti aperta dal Maestro LombardiDirettore dell’Accademia di Musica Praeneste, al quale seguiranno gli interventi della Dr. ssa Barbara Gottardi e della Prof. ssa Fiorella Galliani, rispettivamente Presidente e Vice Presidente dell’Associazione La Fucina delle Muse.

Importante inoltre il prezioso contributo del Presidente e fondatore dell’Associazione Gruppo Storico Romano Sergio Iacomoni e del Dr. Sergio Pelliccioni, Responsabile Progetti Educativi dell’Associazione Archivio della Memoria. Moderatrice di questo importante incontro sarà la Dr. ssa Erika Gottardi direttore di Woman & Bride.

 

PartnersAccademia PraenesteGruppo Storico Romano, Associazione Cibo a costo zero

Media partner dell’evento: Woman & Bride

 

Contatti e info

lafucinadellemuse@gmail.com

https://bgottardi.wixsite.com/fucinadellemuse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *